"Giochi e non solo. 2021, l'abbuffata", titola Il Messaggero nella sua sezione sportiva. Due anni in uno: non è lo slogan pubblicitario di un istituto di recupero scolastico, ma è lo sport del 2021. È un anno dispari, e dunque senza previsione di Olimpiadi né di grandi tornei di calcio continentali, come l'Europeo o la Coppa America, che è l'equivalente sudamericano. E invece dovrà ospitare, insieme con i previsti mondiali di atletica (Oregon '21, Stati Uniti) e di nuoto (Fukuoka '21, Giappone), anche questi insieme con tutto il già affollatissimo calendario annuale, che prevede un evento al giorno, più o meno, a maggior gloria e incasso di diritti televisivi e relativi canoni a pagamento.

Sezione: Altre notizie / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 07:45
Autore: Alessandro Tedeschi
Vedi letture
Print