Non è stata un'Italia bella, ma è stata pratica: gli Azzurri in maglia verde guidato dal ct Roberto Mancini battono la Grecia all'Olimpico per 2-0 e ipotecano qualificazione e primo posto nel girone J, complici la sconfitta della Finlandia in Bosnia e il pari dell'Armenia in Liechtenstein.
Partita perlopiù bloccata e dai toni bassi, non a caso è un calcio di rigore l'episodio che spezza la trama della partita, altrimenti asfittica. Jorginho non regala emozioni sul campo ma dagli undici metri e una certezza, così come l'impatto a partita in corso di Bernardeschi: è dello juventino il raddoppio che sancisce game, set, match e qualificazione. Sette vittorie su sette e primo posto nel girone con tre turni di anticipo: se il verde della maglia richiama il Rinascimento, tornando con la mente allo spareggio perso con la Svezia vien da pensare he possa essere qualcosa di azzeccato.

Sezione: Altre notizie / Data: Sab 12 Ottobre 2019 alle 22:37
Autore: Edoardo Frati / Twitter: @edoardo.frati
Vedi letture
Print