Sabato prossimo, medici permettendo, Sinisa Mihajlovic e Maurizio Sarri si abbracceranno prima della sfida di Torino fra il Bologna e la Juventus. Due amici contro con un bilancio tutto sbilanciato a favore del toscano che – se si esclude il primo scontro (un Sampdoria-Empoli) – ha sempre battuto il serbo anche con scarti importanti come lo 0-4 inflitto dal Napoli al Milan o lo 0-5 sempre dei partenopei contro il Torino.

Fra i due però resiste dal 201415 un'amicizia professionale nata dalla voglia di Mihajlovic di conoscere da vicino il modo di lavorare di Sarri.Il serbo in quella stagione chiese e ottenne di andare a Empoli per visionare l'allenamento del collega prendendo appunti su appunti e concludendo la giornata a parlare di calcio con il tecnico toscano in una cena in cui la fiorentina (intesa come bistecca) e il chianti erano la regina e il re della tavola. Lo ricorda l'edizione bolognese de La Repubblica.

Sezione: Bologna / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 12:31
Autore: Tommaso Maschio
Vedi letture
Print