Thomas Locatelli, ex fantasista del Bologna dal 2000 al 2005, ha parlato alla Gazzetta dello Sport di Sansone e Soriano, i primi due acquisti confermati durante l’estate nella campagna acquisti avallata da Saputo. 15 milioni di euro in totale per due giocatori - e amici - che hanno condiviso gran parte della carriera, e che ad oggi hanno segnato i primi due gol del Bologna in campionato. Su di loro, Locatelli ha commentato: “Sanno dare una marcia ancora maggiore di imprevedibilità. E anche fantasia a tutta la squadra. Sansone ha la fantasia nel dna, si vede da come gioca e si sa. E Soriano, beh, lo apprezzo tantissimo. Perché c’è sempre, sempre. Poca fantasia a centrocampo? Forse perché manca il mancino e magari a Bologna ricordano me o Diamanti. Il mancino ruba l’occhio più di altri, ma trovo che fra Sansone, la tecnica solida da Soriano, poi Orsolini e Palacio, di fantasia questo Bologna possa sprigionarne”. Sempre su Soriano, poi, conclude: “È uno di quei giocatori che non ti fanno mai mancare una briciola di presenza e sudore. Magari a volte sbaglia dei gol o si vede poco ma ha uno spessore nelle giocate, negli inserimenti e negli aiuti che hanno e danno qualcosa in più. E credetemi: essere al 93’ sotto porta a infilare il gol decisivo dopo che, per motivi tattici, ti eri spostato di qualche metro indietro, vale tantissimo. Questi giocatori pesano enormemente”. 

Sezione: Bologna / Data: Lun 9 Settembre 2019 alle 18:20
Autore: Edoardo Frati / Twitter: @edoardo.frati
Vedi letture
Print