Il Bologna perde a Torino un’altra partita in cui ha mantenuto per la maggior parte il possesso palla, giocando a una porta per tutto il secondo tempo senza la lucidità opportuna per ribaltare il risultato. 

Skorupski 5,5: Praticamente mai chiamato in causa tranne sul gol di Berenguer, dove non è ineccepibile. Rischia anche in un’uscita in cui si fa sfuggire pericolosamente il pallone dalle mani. 

Tomiyasu 5,5: Buona prova difensiva. Prova a farsi vedere anche in avanti ma si allinea alla generale imprecisione della squadra. Sbaglia, ogni tanto, i tempi per affondare il tackle concedendo qualche fallo di troppo al Torino. 

Danilo 6: Perlopiù concreto e ordinato, l’unico che riesce in qualche intervento pulito ed efficace tale da far ripartire la squadra. Non perfetta la copertura su Belotti nell’assist a Berenguer. 

Bani 5,5: Più in difficoltà del solito, rimedia un’ammonizione a inizio partita che ne limita il raggio d’azione e la portata degli interventi. Esce dolorante a 18’ dalla fine (dal 72’ Skov Olsen 6: buon impatto sulla gara del giovane danese, che chiede e riceve diversi possessi sulla destra dimostrando buon passo ed iniziativa)

Mbaye 5,5: “Solita prestazione” del terzino rossoblu, che contiene bene ma non spinge mai. 

Schouten 5,5: Ancora troppo tenero, non riesce ad incidere in alcune situazioni potenzialmente pericolose. 

Poli 5: Costretto alla copertura preventiva in fase offensiva, non ha licenza di inserimento e quindi di graffiare la partita. Perde un brutto pallone che ne testimonia la fine della riserva energetica, dopo il quale viene prelevato. Peccato per quel tiro a lato di poco a inizio ripresa. (dall’82’ Dominguez 6,5: forse la miglior notizia di giornata arriva dalla prima dozzina di minuti in campo del centrocampista argentino: la perla con cui manda Palacio solo davanti a Sirigu è un generoso invito ad aspettarsi tanto, tantissimo da lui).

Soriano 5,5: Si mette in luce a inizio ripresa con l’assist per Palacio nella prima grande occasione sciupata dal Trenza e qualche buona giocata, ma passa in penombra lunghi tratti di partita. 

Sansone 5,5: Volenteroso quanto impreciso, si vede contrarre tutti i tentativi di tiro più importanti. Si prende al 94’ un’ammonizione che rischiava dai primi minuti per eccessiva irruenza in alcuni interventi in fase di pressione.

Orsolini 6: Forse l’unico sufficiente del primo tempo, è meno pericoloso nella ripresa ma dà la sensazione di essere l’unico in grado di saltare di netto il diretto avversario (dal 77’  Santander 5: un altro quarto d’ora in campo da subentrante di completa impalpabilità). 

Palacio 5: Piange sempre il cuore attribuire un’insufficienza grave ad un giocatore che lascia sempre l’anima in campo, ma bisogna essere obiettivi e riconoscere al Trenza due errori pesanti che avrebbero potuto invertire drasticamente il risultato finale.

Mihajlovic 5,5: Manca forse un po’ di coraggio nelle scelte di oggi a Sinisa, che inserisce Dominguez tardivamente (col senno di poi) e preleva Orsolini (che appena una settimana fa aveva salvato il risultato al 93’) a beneficio di un Palacio appannato e impreciso. 

Sezione: Bologna / Data: Dom 12 Gennaio 2020 alle 18:03
Autore: Edoardo Frati / Twitter: @edoardo.frati
Vedi letture
Print