Intervenuto ai microfoni del Resto del Carlino, il noto allenatore bolognese Alberto Zaccheroni ha fatto il punto della situazione sul Bologna: "Saputo sta dimostrando coi fatti di voler far crescere il Bologna, ma questa voglia l'ha avuta fin dall'inizio. Non è il magnate straniero che compra un club italiano solo per far business. Per ora penso che il Bologna dovrà avere i piedi per terra e pensare un passo alla volta: prima la salvezza, poi il Bologna può diventare una squadra rompiscatole per scombinare i piani di tutti. Non alziamo troppo l'asticella che crei eccessive aspettative: se non soddisfatte subito, possono generare un contraccolpo negativo. Mihajlovic? Non vorrà porsi limiti, ma il primo obiettivo deve essere una stagione regolare con una crescita graduale. Tomiyasu? Quando allenavo il Giappone era un ragazzino, ma lo conosco: sa fare entrambe le fasi ed è bravo in costruzione. Mi ricorda Yoshida, che gioca nel Southampton ed è il capitano della Nazionale. Un giapponese nello spogliatoio? Sono disciplinati, sempre pronti a mettere il bene comune davanti all'interesse personale e sono silenziosi. Poi c'è Nagatomo, che è uno sempre con la battuta pronta: poco giapponese da questo punto di vista. Orsolini? Ha grandi numeri, in questi mesi è esploso e questo può essere il suo anno".

Sezione: Bologna / Data: Mar 9 Luglio 2019 alle 10:30
Autore: Giuseppe Emanuele Frisone
Vedi letture
Print