Il Sassuolo non è riuscito a mettere la partita sui binari giusti ed è tornato sconfitto da Udine. Le assenze sicuramente hanno influito: togliere Berardi e il Locatelli visto negli ultimi due mesi a una squadra come il Sassuolo che già doveva fare i conti con gli infortuni di Chiriches, Marlon, Defrel, Duncan e Tripaldelli, non è roba di poco conto. Infatti De Zerbi, al momento delle sostituzioni, ha avuto difficoltà ad attingere dalla panchina. In campo il 2000 Raspadori e i due terzini. Poca roba per ribaltare una gara complicata (ci perdonerà Jack, che stimiamo tantissimo, ma avere un elemento come Defrel, con tanti anni in A, è chiaramente diverso). Questo però non basta a spiegare il 3-0 subito a Udine! Risultato sicuramente extra-large per quanto visto in campo ma i neroverdi hanno ampiamente meritato la sconfitta.

Ora bisogna urgentemente voltare pagina. I neroverdi sono arrivati al giro di boa con 19 punti, forse nessuno si aspettava questa classifica. Viste le prestazioni, bisogna ammetterlo, il Sassuolo meritava almeno 5-6 punti in più ma il campo purtroppo ha detto questo e con i se la classifica non si fa. Il Sassuolo ha perso in casa col Napoli (modesto quest'anno) e contro Genoa e Udinese in trasferta (sicuramente due formazioni al livello dei neroverdi). Eguagliata la peggior serie stagionale per gli uomini di De Zerbi. Decima sconfitta in campionato per i neroverdi. Unica nota positiva di giornata i risultati. Il Lecce giocherà quest'oggi a Parma, il Sassuolo ha mantenuto comunque 5 punti di vantaggio sulla zona rossa. Magra consolazione per un weekend che doveva essere diverso e invece lascia l'amaro in bocca dell'ennesima occasione sprecata.

Sezione: Editoriale / Data: Mer 15 Gennaio 2020 alle 00:00
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print