Il Sassuolo ha ingaggiato Ciccio Caputo, assicurandosi uno degli attaccanti più prolifici del nostro campionato. Il centravanti ha messo a segno 16 gol alla sua prima stagione in Serie A e ha ancora voglia di dimostrare e di mettersi in gioco. Ora viene il difficile e il difficile ha scelto di affrontarlo lavorando per mister Roberto De Zerbi, decisivo nella scelta del centravanti pugliese. Caputo ha detto no al suo ex allenatore Andreazzoli pur di accettare le lusinghe neroverdi. Ora lo attende una bella sfida e, in caso di permanenza di Kevin Prince Boateng, anche un possibile dualismo con il ghanese ma i due potrebbero anche giocare insieme. E' arrivato il giovane Marco Sala dall'Inter che potrebbe partire per fare esperienza, sempre dai nerazzurri è arrivato il difensore Andrew Gravillon in prestito con diritto di riscatto e a centrocampo il colpo è stato Hamed Junior Traorè, un 2000 reduce da un ottimo girone di ritorno con l'Empoli, nonostante la retrocessione. Non va dimenticato l'arrivo di Jeremy Toljan, terzino destro proveniente dal Borussia Dortmund.

I RINFORZI - Cosa manca ancora? La squadra è quasi al completo come affermato da Giovanni Carnevali: "Gran parte del lavoro è stato fatto, diciamo che ci mancano ancora un paio di giocatori per completare la rosa (un difensore e un centrocampista, ndr). Nel contempo dobbiamo cedere". Manca un nuovo difensore centrale (piacciono Romagna del Cagliari e lo svincolato Alin Tosca ma soprattutto il difensore del Borussia Dortmund Omer Toprak che aggiungerebbe kg, centimetri e grande esperienza, tutti aspetti che sono mancati nella passata stagione) e un nuovo centrocampista: in mediana il grande obiettivo risponde al nome di Pedro Obiang, ex Sampdoria. Il giocatore vuole tornare in Italia e può lasciare il West Ham per una cifra vicina ai 10 milioni di euro e ha già dato il suo assenso al trasferimento alla corte di De Zerbi.

LA SECONDA PARTE DEL MERCATO - Poi il Sassuolo penserà a sfoltire la rosa con tanti calciatori come Lirola, Magnani, Mazzitelli, Dell'Orco, Babacar destinati a lasciare il club neroverde insieme ad altri giovani talenti come ad esempio Kolaj. De Zerbi ha ancora 10 giorni di tempo per valutare la rosa a sua disposizione nel ritiro di Vipiteno, poi dovrà tirare una riga sugli elementi che non ritiene utili al progetto e dovrà presentare la lista con eventuali acquisti, sottolineando eventuali mancanze. Potrebbe arrivare un nuovo attaccante esterno. Insomma, il Sassuolo è ancora un cantiere aperto!

Sezione: Editoriale / Data: Dom 21 Luglio 2019 alle 00:00
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print