Marco Veronese, allenatore del Parma Primavera ed ex calciatore di Spezia e Venezia, ha commentato la situazione che sta vivendo il Paese - e, di riflesso, il nostro calcio - in un'intervista esclusiva a TuttoC.com: "Siamo tutti chiusi in casa, ogni 5 minuti si sente passare un’ambulanza. Secondo me si è arrivati tardi a queste misure".

Il tecnico non dimentica i suoi trascorsi da calciatore: "Ogni tanto mi rivedo qualche partita, di sicuro erano altri tempi perché non c’era l’agitazione che stiamo vivendo ora. Era tutto più bello ed eravamo anche più giovani”.

Sulla possibilità di riprendere gli allenamenti, Veronese non ha dubbi: "Sinceramente non avrei paura, abbiamo già fatto un bel po’ di quarantena. Sono venuti i medici a rilevare la temperatura, l’allenatore è meno a rischio rispetto ai calciatori che invece vengono a contatto tra di loro. Il campionato secondo me si riprende, il problema è capire quando. Noi siamo in una zona particolarmente colpita, si prevedono almeno 2 settimane di caos, bisogna poi evitare che si estenda dalle altre parti. Se stiamo dietro ai picchi di ogni regione vuol dire che la storia è molto più lunga".

Chiosa finale sul rendimento della squadra fino alla sospensione forzata del campionato: “Fino a dicembre abbiamo fatto molto bene, poi la sosta un po’ lunga non ci ha giovato. Abbiamo perso qualche partita di troppo con Verona, Milan e Udinese. Ci stavamo riprendendo poi è arrivato lo stop obbligato".

Sezione: Giovanili / Data: Lun 23 Marzo 2020 alle 10:30
Autore: Luca Chiarini
Vedi letture
Print