Alessandro Lucarelli, club manager crociato, è stato intervistato da Tv Parma, in un'intervista andata in onda durante Bar Sport. Queste le sue parole: "Le reti nel finale? Penso che siano più delle coincidenze. Il gol del pareggio con il Bologna brucia di più ma comunque sono situazioni che si possono evitare con un po' più di attenzione".

Può esserci stato un rilassamento dopo l'emergenza infortuni?
"E' un elemento da non sottovalutare. E' normale che chi ha giocato tanto possa avere un leggero calo sia fisico che mentale. Ma d'altronde l' emergenza legata agli infortuni ci ha costretto a mettere in campo formazioni quasi obbligate". 

Ci sarà ancora da soffrire per la salvezza:
"Mi auguro e sono convinto che non soffriremo come nella seconda parte della stagione scorsa. Questo è un campionato altamente competitivo e ogni minima disattenzione può costare molto cara, ma questo gruppo ha già dimostrato di essere solido e ha già fatto vedere che anche di fronte alle difficoltà sa reagire nel migliore dei modi".

Kulusevski?
"Intanto devo ribadire che Dejan resterà con noi fino alla fine del campionato anche se si sentono numerose voci sul suo futuro imminente. E' un ragazzo molto giovane che non deve guardare ciò che viene scritto su di lui. A volte i troppi elogi possono portare a un calo di rendimento soprattutto se si tratta di un ragazzo giovane. Kulusevski deve solo continuare a fare quello che ha fatto finora. Lavorare e applicarsi alle richieste del mister".

Sezione: Parma / Data: Mar 3 Dicembre 2019 alle 12:57
Autore: Alessandro Tedeschi
Vedi letture
Print