L'allenatore della Roma Paulo Fonseca, intrattenutosi nella sala stampa del Tardini, ha così parlato dopo il ko di Parma: "Penso che è chiaro per tutti che siamo stanchi. Abbiamo fatto tutte le ultime partite con i soliti giocatori. Siamo stati lenti a reagire e a pensare contro una squadra molto forte in contropiede. Non abbiamo fatto buone marcature preventive. Il Parma ha avuto molte occasioni e ha giocato in contropiede in modo pericoloso".

Dzeko apre molti spazi ma nelle ultime partite non ha mai tirato in porta:
"Oggi Dzeko è stato solo in attacco ma è anche vero che il Parma ha fatto una partita difensiva buona, non ha concesso spazio e noi non abbiamo fatto molti cross. Con una squadra bassa possiamo fare la differenza con i cross ma non l'abbiamo fatta. Ma devo dire che Dzeko non ha segnato nelle ultime partite ma lavora molto per la squadra. Anche Dzeko è un po' stanco".

In panchina c'erano giocatori da utilizzare:
"Come ho detto, Under e Diawara non sono pronti per 90 minuti. Quando la squadra vince è normale che non si voglia cambiare. Speriamo di recuperare qualche infortunato per la prossima partita".

Alcuni giocatori sembrano insostituibili:
"Io voglio cambiare ma in questo momento ad esempio non abbiamo molti sostituti di Dzeko e Kolarov. Non possiamo cambiarli".

Come giudica Mancini?
"Si è adattato bene. Ha corso molto, come sempre, ha fatto una buona partita".

La Roma non ha avuto tanta fantasia:
"Nel momento in cui perdiamo la palla non siamo stati bravi nelle marcature preventive. La squadra ha giocato con ambizione e a volte è meglio gestire la palla meglio. Il Parma poi si è abbassato ed è stato difficile trovare spazi".

Per Florenzi sesta panchina di seguito:
"Si parla sempre di Florenzi... è il nostro capitano e un professionista. E' un'opzione e al momento ho scelto così".

Quanto ha pesato l'Europa League?
"Molto. Devo dire che la partita con il Borussia è stata una delle partite in cui abbiamo corso di più, in un campo pesante poi. E' stato difficile recuperare".

Sezione: Parma / Data: Dom 10 Novembre 2019 alle 21:00
Autore: Vito Aulenti / Twitter: @vitoaul
Vedi letture
Print