L'allenatore del Sassuolo, Roberto De Zerbi, ha analizzato a Sky la vittoria di oggi contro la SPAL: "Nei primi minuti loro sono partiti forte, noi piano. Poi abbiamo fatto molto bene da tutti i punti di vista. La cosa più bella di oggi è stata la reazione della squadra dopo una settimana pesantissima, probabilmente la mia peggiore in carriera da allenatore. Non ci aspettavamo un ko del genere con la Roma e l'abbiamo sofferto parecchio in questi giorni".

Il suo attacco è il più prolifico della Serie A: è questo il vostro punto di forza?
"Sì, ma solo se dietro fanno uscire la palla con la pulizia di oggi e se i tre attaccanti fanno le due fasi come hanno fatto come contro la SPAL. È vero che abbiamo realizzato dieci gol, ma ne abbiamo anche subiti sette. Dobbiamo concentrarci su entrambe le fasi di gioco".

Quanto è importante il cambio di mentalità?
"Inconsciamente il fatto di accontentarsi è dentro di noi, parlo di ambiente Sassuolo. Il salto in avanti sta proprio qui, cercare di diventare ingordi. Dobbiamo porci obiettivi sempre più ambiziosi e importanti per non rimanere al punto di partenza".

Sezione: Sassuolo / Data: Dom 22 Settembre 2019 alle 16:00
Autore: Redazione ViaEmilia / Twitter: @ViaEmiliaNews
Vedi letture
Print