Lo stile di gioco propositivo, l'interesse di grandi club, l'accostamento a piazze davvero inaspettate: è stato un anno meraviglioso per Roberto De Zerbi, tornato in Serie A dopo la fugace e poco soddisfacente avventura di Benevento. Il Sassuolo ha avuto il coraggio di scommettere su di lui ed è stato ampiamente ripagato, dopo un paio di stagioni non all'altezza degli investimenti del patron Squinzi. Quello che sta per arrivare sembra essere l'anno della consacrazione per il tecnico bresciano: potrebbe essere l'ultimo alla guida del Sassuolo, prima dell'atteso volo verso una big; il percorso di De Zerbi sembra infatti essere stato tracciato, ma inevitabilmente passerà da un secondo grande anno al Sassuolo, da concludere nella parte sinistra della classifica, preferibilmente con una qualificazione europea. La società non gli ha fatto certo mancare rinforzi, puntellando fortemente attacco e centrocampo, in attesa di piazzare un colpo importante anche per la difesa. Ora starà de Zerbi trasformare il materiale messo a disposizione dalla società in risultati e bel gioco.

Sezione: Sassuolo / Data: Gio 15 Agosto 2019 alle 16:27
Autore: Redazione ViaEmilia / Twitter: @ViaEmiliaNews
Vedi letture
Print