Il presidente del Rimini, Giorgio Grassi, ha rilasciato alcune dichiarazioni alle colonne del Corriere dello Sport in merito al particolare momento che si sta vivendo e che ha colpito anche il mondo del calcio. "Dovremo usare la pausa per riflettere, confrontarci e realizzare un cambiamento epocale attraverso un'assemblea costituente - ha raccontato Grassi-. Basta prendere le cose dal verso giusto e dal male viene il bene. Nel calcio mi preme riformare. Non credo che si tornerà a giocare, mi pare che non sarà un significativo rallentamento dell'epidemia prima dell'estate. Mi dispiace perchè vorrei che i campionati si concludessero sul campo. Ci sentiamo, specie con il direttore Pastore e l'allenatore Colella. Ci sono voglia e desiderio, però c'è anche pessimismo sulle condizioni per ripartire. Usciremo da questa guerra, perchè di guerra si tratta. Dopo ciascuno con i sacrifici che ha fatto entrerà in un mondo nuovo dove staremo meglio".

Sezione: Serie C / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 12:21
Autore: Micol Malaguti
Vedi letture
Print