Lo sfortunato infortunio che ha colpito Mohamed Fares – per lui, lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro – costringerà la SPAL a intervenire sul mercato nei prossimi giorni, proprio per cercare di colmare il vuoto lasciato lungo la corsia mancina dal giocatore algerino. Tra quelli che sono i nomi dei papabili sostituti, su tutti spiccano quelli di Reca dell’Atalanta, di Laxalt e Strinic del Milan e dello svincolato Padoin, reduce da tre stagioni a Cagliari trascorse da protagonista. E proprio sul profilo dell’ex jolly della mediana di Antonio Conte ai tempi della Juventus, i biancazzuri sembrano essersi mossi nelle ultime ore. Il profilo del centrocampista infatti, dall’alto dei suoi 35 anni e delle sue 300 e passa presenza in Serie A, pare convincere gli estensi soprattutto in termini di affidabilità, esperienza e duttilità tattica, motivo per cui prossimamente si tenterà il tutto per tutto affinché possa vestire la maglia della SPAL nella prossima stagione. In caso di rifiuto, i ferraresi si fionderanno su Reca, che al momento sembrerebbe essere la seconda scelta. Il nome dell’atalantino infatti non entusiasma più di tanto la piazza, viste soprattutto le poco convincenti prestazioni sotto la guida di Gasperini nel campionato passato. Discorso diverso invece per i due rossoneri, con Strinic destinato a ricoprire il ruolo di suggestione, così come Laxalt. Su quest’ultimo a pesare sono principalmente due fattori: il Parma che è pronto a fare sul serio per chiudere e il costo troppo elevato dell’ingaggio, che di fatto taglierebbe fuori la SPAL da qualsiasi discorso. Per gli estensi, il momento di mettere a segno il colpaccio è arrivato.

Sezione: SPAL / Data: Gio 15 Agosto 2019 alle 21:33
Autore: Davide Soattin / Twitter: @SoattinDavide
Vedi letture
Print