Il patron della SPAL Simone Colombarini si è concesso ai microfoni della stampa nel post partita del match contro il Sassuolo. "Abbiamo perso 3 – 0 e non possiamo essere felici, per tornare a casa con qualche punto dovevamo fare una prestazione migliore. - ha dichiarato - L'infortunio di D’Alessandro? I giocatori che erano li hanno pensato subito potesse essere qualcosa di grave. Valuteremo le sue condizioni. Nel calcio, purtroppo, sono cose che capitano. Bisogna essere bravi a lasciarselo alle spalle e continuare a giocare, anche se non è facile." Sulla prestazione dei ferraresi ha continuato: "Da fuori è difficile dire cosa possa aver influito, fino a quel momento stavamo giocando bene. Da li in poi la partita è cambiata, sono venute fuori le qualità del Sassuolo e il gol alla fine del primo tempo ci ha definitivamente tagliato le gambe. Nella prima metà del primo tempo eravamo nettamente più aggressivi, abbiamo giocato tanti palloni nella loro metà campo ma senza mai creare grosse palle gol. Peccato perché le occasioni più belle le abbiamo create nel secondo tempo quando il risultato era ormai nettamente a nostro sfavore. Un po’ di sfortuna e la mancata precisione dei nostri attaccanti ci hanno condannato definitivamente, trascinando quel risultato fino al termine della gara”

Sezione: SPAL / Data: Dom 22 Settembre 2019 alle 15:03 / Fonte: dall'inviato Antonio Parrotto
Autore: Micol Malaguti
Vedi letture
Print