Quella che sta per arrivare, spiega La Gazzetta dello Sport, sarà un’estate in apnea per i calciatori di Serie A ma non solo: anche per Serie B e Serie C, se riusciranno a ripartire. Il quotidiano prova a leggere tra le righe del comunicato uscito ieri al termine del consiglio federale e spiega come, in attesa del vertice ultimo del 28 maggio col Ministro dello Sport Spadafora, FIGC e Lega abbiano fatto la loro parte per arrivare alla conclusione della stagione. Il comunicato parla del 20 agosto come termine ultimo per chiudere i campionati, ma l’idea (almeno quella della Serie A) resta quella delle ultime settimane: ripartenza il 13 giugno sperando che il governo possa cambiare la norma che vieta eventi sportivi fino al 14 giugno e conclusione il 2 agosto, per lasciare poi spazio alle coppe europee. 

Sezione: Altre notizie / Data: Gio 21 maggio 2020 alle 10:05
Autore: Alessandro Tedeschi
Vedi letture
Print