Arturo Calabresi, in prestito all'Amiens dal Bologna, ha parlato a France Football dello stop del campionato in Francia: “Sapendo quanto stava accadendo in Italia, dissi ai miei compagni di prepararsi a qualcosa di terribile. Purtroppo non mi sbagliavo. Ora, vista la gravità della situazione, dobbiamo tutti tenere un atteggiamento responsabile. Non ho mai pensato di tornare in Italia. Non avrei mai messo a rischio i miei cari. Quando ho visto la gente che si fiondava sui treni quando le autorità hanno annunciato restrizioni alla circolazione, sono rimasto scioccato. Il nostro sacrificio in fondo è soltanto quello di rimanere sul divano. Se penso ai nostri nonni che hanno vissuto periodi di guerra e sono andati a combattere… E poi in definitiva il nostro è uno sforzo indispensabile per fermare la pandemia”.

Sezione: Bologna / Data: Mer 25 marzo 2020 alle 19:09
Autore: Edoardo Frati / Twitter: @edoardo.frati
Vedi letture
Print