Conferenza stampa post partita per il tattico del Bologna, Emilio De Leo, che è intervenuto a Torino a margine della sconfitta per 1-0 subita per mano dei granata. Nonostante un buon secondo tempo e diverse occasioni create, i rossoblù hanno sprecato troppo sotto porta e non sono riusciti a riequilibrare il risultato. 

Quanto siete amareggiati?
"Non possiamo essere soddisfatti: era un'occasione più unica che rara per ciò che abbiamo prodotto. Abbiamo avuto tante occasioni, l'abbiamo dominata e controllata, avevamo raggiunto l'obiettivo ma se non segni dobbiamo prendercela con noi stessi. Non abbiamo ottenuto ciò che avremmo voluto ottenere: ci è mancata la stoccata, ci sono mancate le scelte per l'ultimo passaggio. Meglio nella ripresa, ci è mancata solo la conclusione".

Come commenta i cambi?
"E' sempre facile parlare alla fine. Gli undici iniziali hanno fatto bene, poi con Dominguez abbiamo provato a sfruttare i suoi inserimenti e infine la freschezza di Olsen, mentre Santander battaglia sempre nel finale".

Un giudizio sull'arbitro?
"Abbiamo visto di sfuggita alcuni episodi, non mi va di commentarli. E' stata una partita spezzettata, questo ha giovato al Torino".

Cosa può dare Dominguez?
"Ha grande rapidità e tecnica, e soprattutto è bravo nelle scelte. Gli è bastato poco tempo per trovare l'imbucata per Palacio: può permetterci di velocizzare la manovra e di trovare gli spazi per verticalizzare. Ma tutti hanno dato tanto, Dominguez si ritaglierà gli spazi accanto agli altri".

Vi servono alternative in attacco?
"Certo, avremmo la possibilità di far rifiatare qualcuno. E i nuovi innesti ci daranno altre soluzione".

E' la sconfitta più dolorosa?
"Abbiamo preso un palo e creato tante occasioni, giocare con squadre compatte come il Torino non è semplice. Noi non dovevamo subire gol in una delle poche occasioni concesse, se l'avessimo sbloccata prima noi sarebbe stata un'altra partita. Tutte le sconfitte sono dolorose: lo dice Mihajlovic, perdere è quasi come morire. Il mister ha detto che era un'occasione più unica che rara, dobbiamo prendercela solo con noi stessi".

Dove avete sbagliato?
"Nel primo tempo non eravamo lucidi nel fare le scelte e dovevamo avere più personalità nelle giocate, e poi sul gol del Toro abbiamo perso i riferimenti e non abbiamo marcato bene. Avevamo tutte le carte per dare un'accelerata in classifica, purtroppo non abbiamo sfruttato le occasioni".

Sezione: Bologna / Data: Dom 12 gennaio 2020 alle 17:55
Autore: Micol Malaguti
Vedi letture
Print