Dopo il parziale di 0-1 nel primo tempo, i secondi 45' di Sampdoria-Parma si giocano sugli episodi. Non è un secondo tempo emozionante quello del Ferraris, dove i doriani cercano il pareggio mentre il Parma cerca soprattutto di difendersi. I crociati tentano di farsi vedere soprattutto in contropiede con Gervinho, ma l'azione dell'ivoriano appare piuttosto isolata anche perché viene a mancare il solito apporto di Kulusevski (oggi decisamente in ombra). Il Doria va ad un soffio dall'1-1 con Gabbiadini, che su punizione centra la traversa. Quando D'Aversa è costretto a togliere Cornelius - che è reduce da un infortunio e non ha i 90' nelle gambe - il raggio d'azione del Parma arretra ancora. L'ingenuità del neo entrato Dermaku costa un rigore ai crociati: della battuta si incarica Quagliarella che si fa ipnotizzare da Sepe; sulla ribattuta lo stesso Quagliarella mette in rete ma Jankto, autore dell'assist, era entrato in area in anticipo. Gol annullato, quindi. Nel finale di gara ancora Sepe protagonista da due passi su Colley: finisce così, con il Parma che, pur autore di una prestazione non spettacolare, può esultare per aver colto una vittoria fondamentale.

Sezione: Parma / Data: Dom 08 dicembre 2019 alle 20:05
Autore: Giuseppe Emanuele Frisone
Vedi letture
Print