Seconda opportunità italiana per Lukas Haraslin. Il giocatore ex Parma, è tornato in Italia dopo 4 anni, stavolta al Sassuolo. Il giocatore ha rilasciato un'intervista a Nero&Verde, trasmissione in onda su TRC e TeleReggio. Ecco le sue parole: "Ho parlato molto con il direttore Palmieri, siamo rimasti in contatto in questi 4 anni. Mi diceva sempre 'Lukas hai sbagliato ad andare via dall'Italia'. Dopo 4 anni sono tornato, anche grazie a lui. Sono molto contento di essere qui".

Hai visto il Sassuolo?
"L'ho visto giocare, mi piace il modo di giocare. Ha un gioco offensivo e spero che posso dare il mio contributo, facendo dei gol e degli assist per aiutare la squadra".

C'è tanta concorrenza. Come pensi di inserirti?
"E' un orgoglio giocare con loro. Ci sono giocatori forti come Berardi che è anche nel giro della Nazionale. Mi può aiutare, così come Djuricic che mi sta già aiutando perché parlo la sua lingua. La concorrenza è positiva, spero di fare bene".

Il Sassuolo è in A da 7 anni: che idea ti sei fatto?
"Ho sentito che la società è molto buona e l'ho visto sin dal mio primo giorno qui. Spero che sarà ogni giorno meglio. Il centro sportivo è bello, i campi sono buoni per giocare a calcio. A febbario in Polonia non c'è neve ma c'è sempre pioggia. Qui ci sono campi di alto livello".

Sei un jolly offensivo?
"In Polonia ho giocato da esterno destro e sinistro, ma anche punta centrale e seconda punta. Sono un giocatore offensivo, dove mi mette il mister gioco".

Conosci tante lingue.
"Parlo cinque lingue, tra cui l'italiano. Anche per questo ho scelto di tornare in Italia, perché conosco la lingua e questo aspetto mi può aiutare molto".

Sezione: Sassuolo / Data: Gio 13 febbraio 2020 alle 22:49
Autore: Antonio Parrotto / Twitter: @AntonioParr8
Vedi letture
Print