La sconfitta contro l'Inter avvicina ulteriormente la SPAL alla retrocessione aritmetica. A margine del poker dei nerazzurri contro gli estensi, Antonio Conte ha analizzato il match ai microfoni di DAZN: "Per noi era importante innanzitutto dare un segnale di continuità, di convinzione, di voglia e determinazione. Queste partite sulla carta possono sembrare scontate o facili, ma sappiamo che non lo sono e la SPAL finché è rimasta in partita è stata ostica. Siamo però scesi in campo con la voglia di mettere l'ipoteca finale per il posto in Champions, rimetterci al secondo posto e avvicinare chi sta davanti, che ancora è lontano. Sono 6 punti, ma i segnali migliori questa squadra li dà a livello mentale, nonostante quei passi falsi commessi che potremmo pagare caro".

Sezione: SPAL / Data: Ven 17 luglio 2020 alle 11:35
Autore: Luca Chiarini
Vedi letture
Print